D.M. 18 febbraio 1982
Norme per la tutela sanitaria dell’attività sportiva agonistica

Il Ministro della Sanità
Vista la legge 26 ottobre 1971, n. 1099, sulla tutela sanitaria delle attività sportive;
Visto il decreto ministeriale 5 luglio 1975, emanato, ai sensi dell’art.2, secondo comma,
della sopracitata legge, recante: ” Disciplina dell’accesso alle singole attività sportive”;
Vista la legge 23 dicembre 1978, n. 833, concernente l’istituzione del Servizio sanitario
nazionale;
Visto il decreto-legge 30 dicembre 1979, n. 663, concernente il finanziamento del
Servizio sanitario nazionale, convertito nella legge 29 febbraio 1980, n. 33;
Visto il decreto del Presidente della Repubblica 13 agosto 1981, art. 23, primo comma,
relativo allo accordo collettivo nazionale per la regolamentazione dei rapporti con i
medici di medicina generale;
Visto il decreto del Presidente della Repubblica 13 agosto 1981, art. 23, quarto
comma, relativo all’accordo collettivo nazionale per la regolamentazione dei rapporti
con i medici specialisti pediatri di libera scelta;
Considerata la necessità di stabilire, ai sensi dell’art. 5 del citato decreto-legge 30
dicembre 1979, n. 663, convertito nella predetta legge n. 33/80, i criteri tecnici
generali in base ai quali debbono essere effettuati controlli sanitari di idoneità alle
attività sportive, per la parte relativa all’attività agonistica;
Sentita la commissione appositamente istituita con decreto del Ministro della sanità,
dell’8 maggio 1981;

Decreta:

Art. 1.
Ai fini della tutela della salute, coloro che praticano attività sportiva agonistica devono
sottoporsi previamente e periodicamente al controllo dell’idoneità specifica allo sport che
intendono svolgere o svolgono.
La qualificazione agonistica a chi svolge attività sportiva è demandata alle federazioni
sportive nazionali; o agli enti sportivi riconosciuti.
Devono sottoporsi altresì al controlli di cui sopra i partecipanti ai giochi della gioventù per
accedere alle fasi nazionali.

Art. 2.
L’accertamento di idoneità, relativamente all’età ed al sesso, per l’accesso alle singole
attività sportive agonistiche viene determinato dai medici di cui all’art. 5, ultimo comma,
del decreto-legge 30 dicembre 1979, n. 663, convertito in legge n. 33/80, sulla base della,
valutazione della maturità e della capacità morfofunzionale e psichica individuale, tenuto
conto delle norme stabilite dalle federazioni sportive nazionali e, per quanto riguarda i
giochi della gioventù a livello nazionale, dal Ministero della pubblica istruzione.

Art. 3.
Ai fini del riconoscimento dell’idoneità specifica ai singoli sport i soggetti interessati devono
sottoporsi agli accertamenti sanitari previsti, in rapporto allo sport praticato, nelle tabelle A
e B di cui all’allegato 1 del presente decreto, con la periodicità indicata nelle stesse tabelle.
Il medico visitatore ha facoltà di richiedere ulteriori esami specialistici e strumentali su
motivato sospetto clinico.
Gli sport non contemplati nelle sopracitate tabelle sono assimilati, ai fini degli
accentramenti sanitari da compiersi, a quello che, tra i previsti presenta maggiore affinità
con il prescelto dall’interessato.
Nel caso in cui l’atleta praticati più sport, deve sottoporsi ad una sola visita di idoneità con
periodicità annuale.
La visita sarà, nel caso predetto, comprensiva di tutte le indagini contemplate per i singoli
sport.

Art. 4.
In occasione degli accertamenti sanitari di cui all’art. 3 si procede alla compilazione di una
scheda di medico-sportiva conforme ai modelli A e B di cui all’allegato 2.

Art. 5.
Ai soggetti riconosciuti idonei viene rilasciato il relativo certificato di idoneità secondo il
modello di cui all’allegato 3, la cui validità permane fino alla successiva visita periodica.
La presentazione, da parte dell’interessato, dei predetto certificato di idoneità è condizione
indispensabile per la partecipazione ad attività agonistiche.
Detto certificato deve essere conservato presso la sportiva di appartenenza.
La documentazione inerente agli accertamenti effettuati nel corso delle visite deve essere
conservata a cura del medico visitatore per almeno cinque anni.

Art. 6.
Qualora a seguito degli accertamenti sanitari di cui all’art. 3 risulti la non idoneità alla
pratica agonistica di un determinato sport, l’esito negativo con l’indicazione della diagnosi
posta a base del giudizio (allegato 4) viene comunicato, entro cinque giorni, all’interessato
ed al competente ufficio regionale.
Alla società sportiva di appartenenza viene comunicato il solo esito negativo.
Avverso il giudizio negativo l’interessato può, nel termine di trenta giorni, proporre ricorso
dinanzi alla commissione regionale composta da:
un medico specialista o docente in medicina dello sport che svolge anche le funzioni di
presidente;
un medico specialista o docente in medicina interna o in materie equivalenti;
un medico specialista o docente in cardiologia;
un medico specialista o docente in ortopedia;
un medico specialista o docente in medicina legale delle assicurazioni.
La commissione può, in relazione ai singoli casi da esaminare, avvalersi della consulenza di sanitari in possesso della specializzazione inerente al caso specifico.

Art. 7.
Il presente decreto sarà pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana.

(G.U. n. 63 del 5 marzo 1982)

In ottemperanza al D.M. 18 febbraio 1982 (Norme per la tutela sanitaria dell’attività sportiva agonistica) le Federazioni Sportive Nazionali del CONI o gli Enti di promozione sportiva riconosciuti dal CONI stabiliscono le modalità e l’età d’inizio per effettuare la visita di idoneità sportiva agonistica specifica.

ETA’ D’INGRESSO.

L’età varia da sport a sport (alcuni esempi):
a 7 anni: tennis tavolo, pattinaggio artistico, moto minicross,…….
a 8 anni: nuoto, ginnastica, bocce, Karting, pattinaggio su ghiaccio……
a 9 anni: sci (alpino e nordico), vela, tiro con l’arco, canottaggio…….
a 10 anni: tennis, taekwondo, hockey su prato……
a 12 anni: calcio, pallacanestro, pallavolo, atletica leggera, rugby, arti marziali, judo…….
a 14 anni: tiro a volo, moto enduro, cross, trial, velocità, pugilato…….

CHI RICHIEDE LA VISITA MEDICO SPORTIVA?

Salvo precise norme delle Federazioni Sportive di appartenenza, la richiesta di visita medico sportiva, per il rilascio dell’idoneità alla pratica sportiva agonistica, deve essere richiesta dal Presidente della Società di appartenenza dell’atleta, secondo il fac-simile di cui all’allegato 2 della Circolare del Ministero della Sanità n. 7 del 31/1/83 di applicazione del D.M. 18/2/82.

Accertamenti sanitari previsti in rapporto allo sport praticato e loro periodicità (D.M. 18/2/82 e successivi)

Esami per gli Sport in Tabella A
TABELLA A: Sport con impegno muscolare e cardiorespiratorio lieve o moderato
Accertamenti richiesti per tutti gli sport sotto elencati:
• visita medica effettuata dallo specialista in medicina dello sport
• elettrocardiogramma a riposo
• esame completo delle urine
Accertamenti sanitari previsti in rapporto allo sport praticato e loro periodicità (D.M. 18/2/82 e successivi)

TABELLA A
Sport Esami specialistici integrativi
Automobilismo – Velocità, Rally, Autocross, Rallycross (Velocità)
  1. Esame Neurologico
Automobilismo in circuito
  1. E.E.G. nel corso della prima visita
  2. Visita Oculistica (nota prot. 117 del 18/2/2004 Commissione Sportiva Automobilistica Italiana) *
Automobilismo – Regolarità Nazionale, Slalom nazionale, Trial 4×4 (Regolarità)
  1. Visita Oculistica (nota prot. 117 del 18/2/2004 Commissione Sportiva Automobilistica Italiana) *
Validità idoneità biennale
Automobilismo in circuito (atleti 16-18 anni)
  1. Visita Oculistica (nota prot. 117 del 18/2/2004 Commissione Sportiva Automobilistica Italiana) *
(nota prot. 66759 del 10/6/2004 Regione Lazio) * Requisiti:
Validità idoneità biennale 1.-acuità visiva (prima o dopo correzione) almeno di 9/10 per ciascun occhio o, in via subordinata, 10/10 nell’occhio migliore e 8/10 in quello peggiore;
2.-visione binoculare normale;
3.-visione normale dei colori;
4.-campo visivo normale;
5.-stereoscopio normale (la cecità unilaterale controindica il rilascio dell’idoneità);
6.-per la correzione le lenti a contatto, sono ammesse a condizione:
  1. a)che siano state portate per oltre 12 mesi, ed ogni giorno per una durata sufficientemente lunga
  2. b)che l’oculista le dichiari adatte alla corsa automobilistica.
Automobilismo – Karting Nessuno
Biliardo Sportivo Nessuno
(Validità idoneità biennale)
Birilli su ghiaccio – Curling Nessuno
Bocce –Prove non veloci di tutte le discipline
(Validità idoneità biennale)
Bowling Nessuno
(Validità idoneità biennale)
Bridge Nessuno
(Validità idoneità biennale)
Caccia
  1. Esame Otorinolaringoiatrico con Audiometria
Tiro a segno
Tiro a volo
Dama Nessuno
(Validità idoneità biennale)
Giochi e Sport Tradizionali (Escluso il Tiro alla Fune) Nessuno
Golf Nessuno
(Validità idoneità biennale)
Karting
(validità biennale)
Motociclismo (Velocità)
  1. Esame Neurologico periodico
Mini-cross/Trial, Minimoto, Moto amatoriale d’epoca
  1. E.E.G. nel corso della prima visita
Motocross/Trial/Enduro Nessuno
Motoslitte
Motonautica
  1. Esame neurologico periodico
Sci nautico (osservatori)
  1. E.E.G. nel corso della prima visita
Sci nautico (piloti)
Palla Corda Nessuno
(Validità idoneità biennale)
Palla Tamburello Nessuno
(Validità idoneità biennale)
Pesca Sportiva Nessuno
Scacchi Nessuno
(Validità idoneità biennale)
Speedway
Sport Invernali: Esame neurologico periodico
Slittino (pista naturale) E.E.G. nel corso della prima visita
Bob
Tennis da tavolo Nessuno
(Validità idoneità biennale) Nessuno
Tiro con l’Arco
(Validità idoneità biennale)
Tiro a Segno
  1. Esame Otorinolaringoiatrico con Audiometria
Tiro a Volo
  1. Esame Otorinolaringoiatrico con Audiometria
Twirling Nessuno

Esami per gli Sport in Tabella B

TABELLA B:Sport con impegno fisico elevato.
Accertamenti richiesti per tutti gli sport sotto elencati:
• Visita medico–‐sportiva completa
• Elettrocardiogramma a riposo e dopo sforzo fino ai 35 anni. Prova da sforzo massimale al cicloergometro per gli over 35.
• spirografia
• esame urine completo

TABELLA B  
Sport Esami specialistici integrativi
Acquathlon Nessuno
Aerobica Agonistica Nessuno
Aerosport Nessuno
Aikido Nessuno
Arbitro Calcio Nessuno
Arbitro Handball Nessuno
Arbitro Hockey Nessuno
Arbitro Hockey Ghiaccio Nessuno
Arbitro Hockey Pista Nessuno
Arbitro Pallacanestro Nessuno
Arbitro Pallavolo Nessuno
Arbitro Rugby Nessuno
Arrampicata Sportiva Nessuno
Atletica Leggera Nessuno
Atletica Leggera (Concorso Ministero Difesa) Nessuno
–Attività Subacquee: Apnea
  1. Esame otorinolaringoiatrico
  Attività Subacquee ARA:
  1. Esame otorinolaringoiatrico
Attività Subacquee: Nuoto Pinnato / Orientamento / Sub
  1. Esame otorinolaringoiatrico
Badminton Nessuno
Baseball Nessuno
Beach Handball Nessuno
Beach Volley Nessuno
Bocce–‐ PROVE VELOCI di tutte le discipline Nessuno
Biathlon
  1. Esame otorinolaringoiatrico con audiometria periodico
Body Building (FIBBN–‐Federazione Associata ASI–‐Ente di PromozioneSportiva) Nessuno
Calcio Nessuno
Calcio a 5 Nessuno
Canoa Nessuno
Canottaggio Nessuno
Ciclismo Nessuno
Corsa di Orientamento (Orienteering) Nessuno
Corso Allenatori Calcio Nessuno
Cultura Fisica Nessuno
Danza Classica Nessuno
Danza Sportiva Nessuno
Duathlon Nessuno
Flag Football Nessuno
Football Americano Nessuno
Full Contact (Pugilato)–Donne
  1. Esame neurologico
  2. Esame oculistico con Videat Fundus oculi
  3. Esame otorinolaringoiatrico con Audiometria
  4. E.E.G.nel corso della prima visita ed in occasione delle visite di cui al punto D) delle note esplicative
  5. Accertamento cromosomico sesso (prima visita)
  6. Ecografia mammaria
  7. Esame mammografico
  8. Visita senologica
Full Contact (Pugilato)–Uomini
  1. Esame neurologico
  2. Esame oculistico con Videat Fundus oculi

3.Esame otorinolaringoiatrico con audiometria

  1. E.E.G. nel corso della prima visita ed in occasione delle visite di cui al punto D) delle note esplicative
Ginnastica Artistica Nessuno
Ginnastica Ritmica Nessuno
Giochi e Sport Tradizionali – Tiro alla Fune Nessuno
Handball (Pallamano) Nessuno
Hockey e Pattinaggio in Linea Nessuno
Hockey Pista Nessuno
Hockey su Prato e “En Salle” Nessuno
Ippica Nessuno
Judo Nessuno
Ju–Jitsu Nessuno
Ju–Jutsu brasiliano Nessuno
Karate Nessuno
Kendo Nessuno
Kich Boxing—Light Contact Nessuno
Kich Boxing (Pugilato)–Donne
  1. Esame neurologico
  2. Esame oculistico con videat fundus oculi
  3. Esame otorinolaringoiatrico con Audiometria
  4. E.E.G. nel corso della prima visita ed in occasione delle visite di cui al punto D) delle note esplicative
  5. Accertamento cromosomico sesso (prima visita)
  6. Ecografia mammaria 7. Esame mammografico
  7. Visita senologica
Kich Boxing (Pugilato) –Uomini
  1. Esame neurologico
  2. Esame oculistico con Videat Fundus oculi
  3. Esame otorinolaringoiatrico con audiometria
  4. E.E.G. nel corso della prima visita ed in occasione delle visite di cui al punto D) delle note esplicative
Kricket Nessuno
Lotta Nessuno
Low Kich (Pugilato)–Uomini
  1. Esame neurologico
  2. Esame oculistico con Videat Fundus oculi
  3. Esame otorinolaringoiatrico con audiometria
  4. E.E.G. nel corso della prima visita ed in occasione delle visite di cui al punto D) delle note esplicative
MiniBasket Nessuno
MiniHandball Nessuno
MiniVolley Nessuno
Motociclismo Minicross Motocross Enduro Trial Speedway Motard Minimoto Motoslitte Nessuno
Muay Thai (Pugilato)–Uomini
  1. Esame neurologico
  2. Esame oculistico con Videat Fundus oculi
  3. Esame otorinolaringoiatrico con Audiometria
  4. E.E.G. nel corso della prima visita ed in occasione delle visite di cui al punto D) delle note esplicative
Nuoto Nessuno
Nuoto (Concorso Ministero Difesa) Nessuno
Nuoto Pinnato Nessuno
Nuoto Sincronizzato Nessuno
Pallacanestro Nessuno
Pallamano (Handball) Nessuno
Pallanuoto Nessuno
Pallapugno (Pallone Elastico) Nessuno
Pallavolo Nessuno
Paracadutismo
  1. Esame neurologico
  2. Esame otorinolaringoiatrico con audiometria
  3. E.E.G. nel corso della prima visita
Pattinaggio Artistico Nessuno
Pattinaggio Corsa Nessuno
Pattinaggio Danza Ghiaccio Nessuno
Pattinaggio su Ghiaccio Nessuno
Pattinaggio Rotelle (In Linea) Nessuno
Pentathlon Moderno Nessuno
Pesistica – Pesistica (SollevamentoPesi) Nessuno
Pesistica – Cultura Fisica Nessuno
Pugilato – Donne agonistico
  1. Esame neurologico
  2. Esame oculistico con videat fundus oculi *
  3. Esame otorinolaringoiatrico con audiometria
  4. E.E.G. nel corso della prima visita ed in occasione delle visite di cui al punto D (note esplicative)
  5. Accertamento cromosomico sesso (prima visita)
  6. Ecografia mammaria
  7. Esame mammografico
  8. Visita senologica

* Art. 9 Regolamento Sanitario della F.P.I.

“…della acuità visiva i cui limiti sono di 8/10 complessivi con almeno 4/10 per occhio.

In deroga è ammessa la correzione con lenti a contatto morbide con un visus naturale non inferiore a 1/10 per occhio. In questo caso il certificato medico di idoneità deve riportare la dicitura “Obbligo dell’uso delle lenti a contatto morbide“.

In  particolare per la patologia retinica l’idoneità dovrà essere valutata di volta in volta da consulente oculista della F.P.I. in collaborazione con la Commissione Medica Nazionale della F.P.I. …”.

Pugilato – Uomini agonistico
  1. Esame neurologico 2. Esame oculis.co con Videat Fundus oculi * 3. Esame otorinolaringoiatrico con audiometria 4. E.E.G. nel corso della prima visita ed in occasione delle visite di cui al punto D) delle note esplica.ve * Art. 9 Regolamento Sanitario della F.P.I.: “… della acuità visiva i cui limi9 sono di 8/10 complessivi con almeno 4/10 per occhio. In deroga è ammessa la correzione con lenti a contatto morbide con un visus naturale non inferiore a 1/10 per occhio. In questo caso il cer9ficato medico di idoneità deve riportare la dicitura “Obbligo dell’uso delle len. a contatto morbide“. In particolare per la patologia re9nica l’idoneità dovrà essere valutata di volta in volta da consulente oculista della F.P.I. in collaborazione con la Commissione Medica Nazionale della F.P.I. …”.
  NOTA ESPLICATIVA PUNTO d. (vedi pugilato femminile)
PUGILATO ATLETI AMATORI  
CERTIFICATI MEDICO PER LA PRATICA SPORTIVA NON AGONISTICA SPORT di TABELLA “A” (attività ad impegno cardiovascolare e respiratorio lieve–moderato)  
1– visita medico sportiva  
2– ECG a riposo  
3– esame completo delle urine  
PUGILATO AMATORI di TABELLA “B” (atttività ad impegno respiratorio e cardiovascolare elevato)  
1– visita medico sportiva  
2– ECG a riposo  
3– ECG dopo step–test  
4– spirometria  
5– esame completo delle urine  
Rugby Nessuno
Salvamento–Assistente Bagnanti
  1. Esame oculistico
Savate (Pugilato)
  1. Esame neurologico
  2. Esame oculistico con Videat fundus oculi
  3. Esame otorinolaringoiatrico con audiometria
  4. E.E.G. nel corso della prima visita ed in occasione delle visite di cui al punto D) delle note esplicative
Scherma Nessuno
Sci nautico Nessuno
Semi Contact Nessuno
Skateboard Nessuno
Skiroll Nessuno
Sofball Nessuno
Sport Equestri: Nessuno
Dressage  
Salto  
Completo Volteggio  
Polo  
Pony Games  
Team Penning  
Sport del Ghiaccio: Nessuno
Curling  
Birilli  
Sport del Ghiaccio: Figura Nessuno
Sport del Ghiaccio: Hockey Nessuno
Sport del Ghiaccio: Velocità Nessuno
Sport Invernali: Bob  (Norme Tutela Sanitaria ASvità Spor9va FISI–‐ Art. 16)
  1. Esame neurologico
  2. E.E.G. nel corso della prima visita
Sport Invernali: Sci Alpinismo Nessuno
Sport Invernali:
  1. Esame neurologico periodico
  2. E.E.G. nel corso della prima visita
SCI ALPINO ATTIVITà INTERNAZIONALE: Tutte le Specialità (Norme Tutela Sanitaria ASvità Spor9va FISI –‐ Art. 16)  
Sport Invernali:
  1. Esame neurologico
  2. E.E.G. nel corso della prima visita
Sci Alpino Attività Nazionale e Regionale:  
Discesa libera  
Sci di velocità  
Salto speciale  
Combinata nordica (Norme Tutela Sanitaria ASvità Sportiva FISI –‐ Art. 16)  
Sport Invernali:
  1. Esame neurologico
Sci Alpino Attività Nazionale e Regionale:  
Super Gigante  
Slalom speciale  
Slalom gigante  
Sci Carving  
Freestyle  
Sci d’erba  
Snowboard  
Telemark  
(Norme Tutela Sanitaria ASvità Sportiva FISI –‐ Art. 16)  
Sport Invernali: Sci da Fondo nessuno
Sport Invernali: Skeleton
  1. Esameneurologico
  2. E.E.G. nel corso della prima visita
(Norme Tutela Sanitaria ASvità Sportiva FISI –‐ Art. 16)  
Sport Invernali: Slittino (pista artificiale)
  1. Esame neurologico
  2. E.E.G. nel corso della prima visita
(Norme Tutela Sanitaria ASvità Sportiva FISI –‐ Art. 16)  
Squash Nessuno
Sub–Sport subacquei
  1. Esame otorinolaringoiatrico con audiometria periodico
Sumo Nessuno
Surf Nessuno
Taekwondo [Età Atleti. Agonisti: 10–35 anni (Circolare della Fed. Italiana Taekwondo del 15 Dicembre 2005 — Prot. n. 2192). è concesso l’uso di lenti a contatto morbide. è concesso l’uso di apparecchi ortodontici fissi in gara (solo con l’impiego degli appositi paradenti)] Nessuno
Tamburello Nessuno
Tennis Nessuno
Tiro alla fune Nessuno
Trampolino Elastico Nessuno
Triathlon Nessuno
Triathlon Invernale Nessuno
Tuffi
  1. Esame Neurologico periodico
  2. Esame Otorinolaringoiatrico con Audiometria periodico
  3. E.E.G. nel corso della prima visita
Turismo Equestre Nessuno
Vela Nessuno
Volo da Diporto e Sportivo (VDS)
  1. Esame campo visivo
  2. Esame oculistico *
VOLO LIBERO (Ultraleggeri, Deltaplano, Parapendio) 3.Esame otorinolaringoiatrico con audiometria

  1. Prove Vestibolari
(Validità idoneità biennale — DPR 207 del 28 Aprile 1993). Istruttori che hanno superato i 40 anni: Validità idoneità annuale (DPR 207 del 28 Aprile 1993)  
  * Visus non inferiore a 5/10 per ciascun occhio (anche con uso di lenti correttve). In caso di uso di lenti correttive, il cer9ficato dovrà farne menzione e l’uso delle lenti durante il volo si intenderà OBBLIGATORIO.
Windsurf Nessuno
Wushu Kung Fu Nessuno
Wushu Sanshou (Pugilato)
  1. Esame neurologico
  2. Esame oculistico con videat fundus oculi
  3. Esame otorinolaringoiatrico con audiometria
  4. E.E.G. nel corso della prima visita ed in occasione delle visite di cui al punto D) delle note esplicative
Wushu Kung Fu  
Taolu Nessuno
Wushu Kung Fu  
Tajiciqua Nessuno
  1. Se un atleta subisce un trauma al cranio deve sospendere lo sport praticato deve sottoporsi a visita medico sportiva di controllo prima di riprenderlo.