Rugby: Un Sena fortemente positivo non basta per battere il Macerata

Ultima partita del girone di andata del campionato di rugby di serie C Marche

Banca Marche Macerata 19 SENA RUGBY 11. Onore al Macerata, che grazie al risultato è “campione di inverno” del girone Marchigiano di serie C.
E’ stata una Domenica con temperatura mite e senza pioggia a Macerata, frazione Villa Potenza, il campo da gioco sul fiume Chienti si presenta in discrete condizioni nonostante le copiose precipitazioni dei giorni precedenti e con lo splendido scenario di ruderi romani subito fuori.

Il SENA RUGBY era ritornato a giocare in campionato dopo due turni di fermo: uno per riposo ed uno dovuto al ritiro dal campionato della squadra di San Lorenzo in Campo. L’avversario era di tutto rispetto e ai vertici della classifica del Campionato, ma i ragazzi del SENA RUGBY hanno affrontano la gara senza timori reverenziali e per i primi venti minuti di gioco hanno tenuto il campo in maniera egregia. Alla prima disattenzione però, il Macerata non perdona e realizza una meta che non viene trasformata, 5 a 0.

Al 26° il SENA RUGBY ottiene una punizione che però non viene trasformata. Dopo altri quattro minuti e cinque punizioni fischiate a favore del Macerata all’interno dei 22 metri del SENA, la squadra di casa decide di giocare con la mischia chiusa, suo punto di forza e ottiene la seconda meta, viziata da un doppio movimento, che però per l’arbitro era difficile rilevare. La meta questa volta viene trasformata ed il punteggio diventa 12 a 0.

A questo punto ci si poteva aspettare un crollo psicologico della giovane squadra del SENA RUGBY che invece con ordine e puntiglio si è rimessa a costruire gioco. Al 33° coglie i primi frutti con una punizione trasformata da Basili che porta il punteggio sul 12 a 3.
Allo scadere del primo tempo il SENA realizza una meta con un lancio lungo della trequarti senigalliese che i fratelli Pini hanno il merito di seguire. I due fratelli s’incuneano nella difesa avversaria e Antonio riesce a schiacciare oltre la linea di meta che purtroppo non viene trasformata. Così Il primo tempo si chiude con il punteggio di 12 a 8 a favore del Macerata.

Il secondo tempo inizia con il gioco in sostanziale controllo da parte del SENA che al 13° ottiene una punizione, portando il punteggio sul 12 a 11. A questo punto il Macerata sfodera le armi della esperienza ed il gioco si fa più nervoso tanto che al 20° il giovane arbitro del comitato umbro impiega qualche minuto a sedare una fase convulsa con spintoni da ambedue le parti ed estraendo due cartellini gialli mostrati a due uomini di prima linea, uno per parte. Il gioco riprende con una punizione a favore del Sena che però non la realizza mancando il momentaneo sorpasso.

Gli ultimi venti minuti sono stati giocati con notevole tensione agonistica, risultano continuamente spezzettati da numerosi fischi del direttore di gara che a quattro minuti dalla fine mostra un cartellino rosso al flanker dei tutti neri senigalliese, Daniele Api.
L’ espulsione risulterà decisiva, perché, proprio all’ultimo secondo di gioco il Macerata segna i cinque punti con una “maul” giocata a pochi metri dalla linea di meta. Un giocatore maceratese distaccandosi non ha trovato l’opposizione della “guardia “ Senigalliese ed è andato a segno. Meta trasformata e punteggio finale Banca Marche Macerata 19 SENA RUGBY 11.

Molta delusione nelle file del SENA RUGBY che può consolarsi considerando il bicchiere mezzo pieno. Il girone di andata si chiude con tre vittorie tre sconfitte ed un pareggio e con una differenza, fra punti fatti e punti subiti, ampiamente positiva. Dati tecnici senza confronto con quelli della passata stagione.

Sotto la guida tecnica dei due allenatori Boccarossa e Gargamelli, a cui i vertici societari rinnovano stima e fiducia, i giovani stanno crescendo. Giocare contro avversari titolati e smaliziati può solo far aumentare la loro esperienza. Gli “anziani” tengono il campo con accresciuta consapevolezza dei propri mezzi e tutta la rosa non fa rimpiangere i compagni che non hanno potuto essere della partita, chi perché si trova all’estero per lavoro e per esperienze di vita e di rugby, chi perché aspetta con impazienza di scontare una squalifica comminata con estrema ed ingiusta severità.

Il campionato riprenderà con la 1° giornata di ritorno, Domenica 20 Gennaio 2013, alle ore 14.30: Sena Rugby Senigallia Vs Fabriano rugby

Cena sociale il 21 dicembre nella club house del Sena Park nel parco del Rosciolo: prima squadra e settore giovanile per un augurio comune in vista delle prossime festività natalizie.

Formazione SENA RUGBY 1 Forconi, 2 Marcantoni, 3 De Felici, 4 Battisti, 5 Bailetti, 6 Sagrati, 7 Api, 8 Pini S., 9 Pini A. , 10 Conti, 11 Belbusti, 12 Basili, 13 Gentilotti, 14 15 Testaguzza. A disposizione: Badiali, Di Nicolò, Tassi, Feta, Riva, Rosa, Manoni.
Dottore Valsecchi M, Dirigente accompagnatore Francescangeli F., preparatore atletico Fraternale L.

Serie C Marche 9° giornata

Macerata – Sena 19-11 (4-0)
Fermo – Fabriano 50-0 (5-0)
P.S. Elpidio – Ancona 13-22 (0-4)
Ascoli RIPOSO
Falconara RIPOSO

Classifica
1. Banca Macerata 21 (-4)
2. Fainplast Ascoli 20
3. Falconara Dinamis 20 (-8)
4. Amatori Fermo 17 (-8)
5. Sena 8 (-8)
6. Cus Ancona 6
7. Porto Sant’Elpidio 1 (-4)
8. Fabriano 1 (-8)