Rugby il Sena sconfitto per 17 a 3 ad Ascoli, che diventa capolista.

Il SENA RUGBY, domenica 27 gennaio, ha incontrato l’Ascoli Rugby per la seconda del girone di ritorno del campionato di serie “C” riportando una sconfitta sia nel gioco, che nel punteggio, che si è chiuso con il 17 a 3 a favore della squadra Ascolana.

Giornata di sole e temperatura frizzante ma non fredda, condizioni del terreno di gioco molto pesanti a seguito delle precipitazioni dei giorni precedenti.

Alle ore 14,30 il giovanissimo arbitro abruzzese Baldassarri fischia l’inizio della partita e sin dalle prime fasi di gioco si intuisce che non è giornata per il SENA RUGBY sempre in atteggiamento difensivo con scarsa propensione al placcaggio. Nelle fasi di gioco in attacco il Sena ha costruito azioni confuse con scarsissima attitudine al gioco aperto fino alle ali, a dir la verità, anche a causa delle condizioni del campo e del pallone scivoloso che ha favorito la perdita di numerose palle in avanti.

Proprio al 16’ del primo tempo una palla persa in avanti causa una mischia sulla linea dei cinque metri: in questa occasione l’Ascoli mantiene il possesso della palla e approfittando di una disattenzione della difesa, realizza la prima meta proprio sotto i pali. Trasformazione facile 7 a 0 per i Piceni.

Al trentasettesimo del primo tempo il SENA RUGBY ha a disposizione una punizione, nella vicinanza del centrocampo, che la squadra senigalliese decide di calciare. La palla è ben indirizzata, ma a causa della pesantezza del pallone, il tiro risulta corto e il primo tempo si chiude senza ulteriori marcature.

Il secondo tempo inizia con il SENA RUGBY che tiene meglio il campo, contiene meglio gli avversari e organizza fasi offensive, anche se sempre con un po’ di confusione, tanto che al 19’ della ripresa, il calciatore Basili trasforma un calcio di punizione e accorcia le distanze: 7 a 3.

Al 32’ dopo ripetute fasi di attacco l’Ascoli riesce ad allungare realizzando la seconda meta anch’essa trasformata, punteggio sul 14 a 3 e partita sostanzialmente chiusa. Allo scadere del tempo l’Ascoli ha a disposizione l’ennesimo calcio di punizione a favore, che trasforma fra i pali e determina il punteggio definitivo: 17 a 3.

Il campionato si ferma adesso per due settimane in occasione delle partite del sei nazioni con l’Italia all’esordio all’olimpico di Roma domenica 3 febbraio contro la Francia, due settimane che possono giovare al SENA per ritrovare sia la fiducia in se stessa che il gioco che i due tecnici Boccarossa e Gargamelli continuano ad insegnare, cercando di infondere ai ragazzi oltre alle nozioni tecniche anche quelle comportamentali e caratteriali altrettanto importanti in uno sport come il rugby, che proprio per questo è un bellissimo gioco.

Formazione: M. Forconi, F. Marcantoni, G. De Felici, E. Battisti, S. Badiali, S. Pini, D. Api, D. Niwgwe, A. Pini, S. Conti, T. Manoni, M. Basili, S. Gentilotti, E. Belbusti, L.Testaguzza.
A disposizione: E. Tassi, P. Di Nicolò, N. Sagrati, E. Feta, E. Rosa, G. Sebastianelli,A.Belogi
Tecnici M. Boccarossa, G. Gargamelli
Dirigente F. Francescangeli, Medico sociale M. Valsecchi

Serie C Marche
2° ritorno
Fainplast Ascoli – Sena 17-3 (4-0)
Banca Macerata – Fermo 10-17 (1-4)
Porto Sant’Elpidio – Falconara 3- 66 (0-5)
Fabriano RIPOSO
Ancona RIPOSO

Classifica
1. Fainplast Ascoli 29
2. Banca Macerata 27 (-4)
3. Falconara Dinamis 25 (-8)
4. Amatori Fermo 21 (-8)
5. Sena 13 (-8)
6. Cus Ancona 6
7. Porto Sant’Elpidio 1 (-4)
8. Fabriano 1 (-8)

Prossima partita ufficiale
3° giornata Ritorno 17/02/2013 ore14.30
Cus Ancona -Sena Rugby Senigallia
Amatori rugby Ascoli-Banca macerata rugby
Falconara Dinamis -Amatori rugby Fermo 1935
Fabriano rugby -Porto Sant’Elpidio rugby